Panoramica terracinese
 www.terracinese.com
 di Dario D'EliaPanoramica terracinese, video, fotoriprese panoramiche, letteratura, di  Dario D'Elia 
 PANORAMICHE 
 NATURA 
 V I D E O 
 POESIA 
 SFONDI DESKTOP 
 LINK 
 
di Giovanni Feliciani
 
   Giovanni Feliciani è nato a Terracina dove vive con moglie e figli. Laureato in lingue straniere è stato insegnante e preside nella Scuola Media F. Monti di Terracina. Negli anni '80 è stato assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Terracina. Ha pubblicato nel 1997 il volume "Vaj cerchenne" Ed. Horus che ha riscosso un buon successo ed ha vinto con alcune poesie del testo "'Nfunne a ju curedóje" il XVII Premio Nazionale Laurentum per la poesia in vernacolo, svoltosi a Roma nel Maggio del 1999.
                A mia madre  

 La fantasia che j'è n'arcubalène, 
 la lasse a chi sa metterse le scelle 
 pe iresénne a vive cu le stelle 
 e co j' suenne a fa' catelefiéne. 

 (Gigi Nofi - Robba Nosta) 
 
PREMESSA
   Scrivere poesia nel 2000 e per di più in dialetto sembrerà a molti pura follia. Oggi si dice che la poesia è lontana dalla sensibilità e dai gusti delle nuove generazioni. Avere il coraggio (o l'incoscienza?) di scrivere in vernacolo quando la stessa lingua italiana sta subendo una radicale trasformazione sotto gli urti impetuosi di parole straniere, può sembrare un compito impari, destinato a sicura sconfitta. Ma la poesia non può morire perché resta il linguaggio più adatto ad esprimere sentimenti ed emozioni. Il dialetto non deve rischiare di essere accantonato per sempre perché ha con sé un patrimonio sociale, culturale, civile che va salvato. I poeti dialettali non sono degli illusi, dei velleitari, degli artisti che operano fuori del tempo; anzi sono convinti che solo salvaguardando il dialetto vengano salvati valori, civiltà, tradizioni del passato. "Quanne sparisceranne ste lione senza più storia, lengua, ceveltà pur 'jessa, j' me le sente, murarà !" (J cavajucce) T.S.Eliot, famoso poeta inglese del 900, in un saggio su "Tradizione e talento individuale)' scrive: "II presente deve avere sempre un legame con il passato, solo attraverso questo contatto costante, si annuncia il futuro. Senza tradizione non c'è presente nè futuro"
L'Autore
di Giovanni Feliciani
'Nfunne a ju curedóje

Il video della presentazione:
 1 tempo       2 tempo 
con tutte le poesie lette

GIOVANNI FELICIANI

Audio LIVE:

N O T A : Per le pagine flash dovete solamente aspettare che si carichi il file audio (è abbastanza veloce, max 1 min.), potete poi agire sugli appositi pulsanti: play e stop.

 

 

Valid XHTML 1.0 Transitional